Lo strangolamento durante lo spettacolo era reale: attore comasco in coma

BRUNATE - Raphael Schumacher, attore non professionista di 27 anni, è in pericolo di vita. Sabato sera era impegnato in uno spettacolo a Pisa, una dottoressa presente in sala come spettatrice si è accorta che la scena dello strangolamento era troppo reale. Si è precipitata sul palco per soccorrerlo in attesa dell'ambulanza. Lui è tuttora in coma.

L'attore era davvero bravo, ma la scena dell'impiccagione era fin troppo reale: se n'è accorta una dottoressa in sala, presente allo spettacolo come spettatrice, che ha chiesto aiuto agli altri spettatori per strappare il protagonista da una morte certa. L'attore, Raphael Schumacher di 27 anni residente a Brunate, ora è in coma all'ospedale di Pisa.

E' accaduto sabato nera durante uno spettacolo al Lux, uno dei teatri più in voga nella città della torre pendente, quando era passata da poco la mezzanotte.

Schumacher, attore non professionista,  studente universitario a Pisa ma anche allievo del terzo anno della Civica accademia d’arte drammatica "Nico Pepe" di Udine, era sul palco con la corda al collo. E' stata la dottoressa spettatrice ad accorgersi che quella non poteva essere recitazione: il colore cianotico, i movimenti innaturali, un respiro che appariva affannoso. Senza esitare si è lanciata sul palco coinvolgendo altri spettatori. Poi la respirazione bocca a bocca in attesa dell'arrivo dell'ambulanza che lo ha trasportato d'urgenza all'ospedale Cisanello di Pisa.

Il giovane nella giornata di domenica non ha mostrato progressi. Resta ancora in coma. Il magistrato ha aperto un fascicolo e avviato un'indagine sull'accaduto.