La strana coppia dello spaccio: mamma e figlio in manette

ROVELLO PORRO - Ieri pomeriggio i Carabinieri di Turate sono arrivati in paese per arrestare una donna di 59 anni e il figlio di 28. Entrambi dovranno rispondere dell'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il lavoro di indagine è durato nove mesi

Di solito la mamma è quella che sgrida i figli, che fa le raccomandazioni. Stavolta no. Era socia del figlio secondo le forze dell'ordine e, insieme a lui, è stata arrestata nell'abitazione di Rovello Porro.

Il blitz dei Carabinieri di Turate è avvenuto ieri pomeriggio, ma ogni dettaglio dell'operazione era stato preparato con cura da tempo. Gli uomini dell'Arma, infatti, prima di andare a bussare alla porta di casa, hanno svolto indagini per ben nove mesi, documentando anche attraverso filmati 450 cessioni di droga non solo a Rovello Porro, ma anche a Bregnano e Fino Mornasco.

Prove schiaccianti che hanno indotto il Tribunale a firmare l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti della donna di 59 anni e del figlio ventottenne. In totale sono una trentina gli assuntori di droga identificati dai Carabinieri nell'ambito dell'operazione.