La pallacanestro in lutto: è morto Francesco Corrado

CANTU' - Si è spento nella serata di ieri, nella sua abitazione, circondato dall'affetto dei suoi cari. Era stato l'uomo che aveva salvato la Pallacanestro Cantù dal fallimento e guidato storiche aziende italiane nel processo di dismissione.

Una brutta notizia scuote la Brianza: nella serata di ieri, martedì 31 marzo, si è spento Francesco Corrado. Presidente storico della Pallacanestro Cantù, consulente del lavoro di primo piano a livello nazionale.

Se n'è andato a 81 anni, nella sua abitazione, mentre i suoi cari lo circondavano con il loro affetto. Ma oltre a loro, a distanza, siamo certi che la sua scomparsa non lascerà indifferenti migliaia di persone.

Prima era stato il professionista che, con esperienza, dialogo, scelte ponderate e rispetto delle persone, aveva guidato storiche aziende produttive di livello nazionale, come la Breda, verso la dismissione.

E proprio lui, capace di chiudere bene le attività produttive, era stato l'uomo che, al contrario, aveva salvato la Pallacanestro Cantù dal disastro annunciato del fallimento alla fine degli anni '90.

Una presidenza illuminata la sua, capace di fare davvero miracoli nel far quadrare i conti non solo per proseguire l'attività della gloriosa società sportiva, ma anche per gettare le basi di una sua rifondazione e di un suo rilancio.

In attesa di conoscere la data del funerale, la Pallacanestro Cantù ha diffuso un comunicato in serata partecipando al dolore dei famigliari: "La Pallacanestro Cantù piange la scomparsa dell’ex Presidente Francesco Corrado, ricordando il suo grande amore per il basket e per questa società, di cui per tanti anni è stato anima e guida. Il Presidente Anna Cremascoli, i soci, i dirigenti, gli allenatori e i giocatori si stringono intorno ad Alessandro, a Barbara e a Luca in questo momento di infinita tristezza".