L'ausiliario della sosta gli fa la multa, nigeriano lo aggredisce

COMO - Nonostante un primo invito ad andarsene perché in divieto di sosta, l'extracomunitario non si è spostato dalla posizione irregolare in piazza della Tessitrice. L'ausiliario, al ritorno, ha deciso di sanzionarlo, provocando però la reazione rabbiosa del nigeriano.

Quando nota che l'ausiliario della sosta sta iniziando a compilare la multa per il suo divieto di sosta, scenda dalla vettura e lo aggredisce. Un nigeriano, nei giorni scorsi, è stato portato in Questura dalla Polizia di Stato che lo ha denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

E' accaduto martedì 21 verso l'ora di pranzo al parcheggio in piazza della Tessitrice. L'ausiliario della sosta, che stava controllando l'area che gli era stata assegnata, quando si è avvicinato alla prima auto ha notato la presenza a bordo di T.O.D., nigeriano di 37 anni. Con molto buonsenso, dopo qualche minuto di dialogo, invece di fare subito la sanzione lo ha invitato a spostarsi perché in divieto di sosta.

Nel frattempo ha poi controllato le altre vetture parcheggiate finché, tornando indietro, ha trovato ancora l'extracomunitario al posto di prima. A quel punto ha estratto di tasca il blocchetto per sanzionarlo.

Il gesto, però, ha mandato su tutte le furie il nigeriano che, sceso dalla vettura, prima ha cercato di strappargli di mano il blocchetto dei verbali, poi lo ha spintonato ripetutamente. Alcuni passanti, che hanno assistito alla scena, hanno immediatamente telefonato alla Polizia. Sul posto è arrivata in pochi istanti una Volante: il nigeriano, riportato con fatica alla calma, è stato portato dagli agenti in Questura. Per lui una denuncia con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale.