Intervengono al rifugio per una lite, gli agenti arrestano un latitante

MOLTRASIO - Gli agenti della Polizia di Frontiera, sabato sera, sono intervenuti in un rifugio sul Monte Bisbino per una lite in famiglia. In una delle stanze del rifugio, però, hanno trovato un uomo di 66 anni, ricercato dalla primavera 2008. E' stato portato alla casa circondariale.

Era latitante da sette anni: è stato arrestato per una casualità. Una lite al rifugio che ha costretto gli agenti della Polizia di Stato a intervenire e ad accorgersi della sua presenza.

Tutto è successo sabato sera verso l'ora di cena. La sala operativa, dopo aver ricevuto una richiesta di intervento per lite in famiglia, ha inviato una pattuglia della Polizia di Frontiera al rifugio sul Monte Bisbino nel Comune di Moltrasio.

Quando sono arrivati gli agenti, però, la situazione era tornata alla normalità. Il litigio si era ormai concluso. E' stato comunque chiesto un documento di identità a tutti i presenti per identificarli. In una delle stanze del rifugio, con sorpresa, gli agenti hanno trovato un uomo di 66 anni, ufficialmente residente a Tradate ma di fatto senza fissa dimora, colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Como nel 2008.

Accompagnato agli uffici di Ponte Chiasso per le pratiche di fotosegnalamento, è stato poi condotto alla casa circondariale dove deve scontare 1 anno 4 mesi e 10 giorni di reclusione.