Il 118 si ferma per soccorrerlo, senegalese aggredisce volontario

COMO - Quando i volontari del 118 lo hanno visto a terra sul marciapiede, hanno cercato di soccorrerlo. Lui si è rialzato e ha colpito con un pugno l'incolpevole volontario che gli era più vicino. Aggressivo anche in Questura, è stato denunciato.

Steso sul marciapiede, probabilmente colto da malore, quando viene avvicinato dal personale del 118 che vuole soccorrerlo reagisce con un pugno nello stomaco al volontario. Un senegalese nella notte tra mercoledì e giovedì, è stato denunciato dalla Polizia.

Gli agenti sono arrivati in via Per Cernobbio quando era passata da poco la mezzanotte su richiesta del 118. Dopo aver parlato con il caposquadra hanno appreso che A.S., senegalese di 55 anni, notato a terra sul marciapiede, quando è stato avvicinato dai volontari ha reagito con violenza. Dapprima con insulti e poi, una volta aiutato a rialzarsi, con un pugno al petto di un volontario.

La Polizia non ci ha messo molto a comprendere che l'atteggiamento aggressivo era dovuto all’assunzione eccessiva di alcol. L’uomo è stato quindi ripetutamente invitato alla calma e ad accomodarsi sull’unità medica di emergenza per essere visitato e successivamente accompagnato in Questura. Il senegalese, però, non ha avuto alcuna intenzione di placare la sua ira, nemmeno quando è giunto in Questura. Gli agenti lo hanno quindi sanzionato per ubriachezza molesta e denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.