Furto di cosmetici all'Ovs, due giorni romene denunciate a piede libero

COMO - Due giovani romene sorprese dall'addetto alla sicurezza mentre si impossessano di cosmetici. Quando arriva la Polizia, una ammette le sue responsabilità, l'altra prova a negare, ma messa alle strette confessa. Per entrambe la denuncia per furto aggravato in concorso.

Vanno al supermercato e rubano cosmetici, ma vengono scoperte dall'addetto alla sicurezza: due giovani romene denunciate a piede libero dalla Polizia con l'accusa di furto aggravato in concorso.

Succede all'Ovs di via Giulio Cesare nel tardo pomeriggio di lunedì quando la sala operativa invia una Volante su richiesta del responsabile della sicurezza. Quando gli agenti arrivano sul posto, viene loro raccontato che  le due giovani erano state notate mentre prelevavano numerosi articoli dagli scaffali del reparto cosmetici. Con questi erano entrati nei camerini di prova, ma erano uscite apparentemente con meno prodotti rispetto a quelli che avevano originariamente. Insospettito l'addetto alla sicurezza si era recato nei camerini notando a terra delle placche antitaccheggio e due astucci vuoti di alcuni prodotti.

La più giovane, A.N. di 18 anni, interrogata dagli agenti ammette subito la propria colpa. L'amica M.C.H. di 19 anni, invece, dapprima cerca di negare tutto. Poi, messa alle strette, confessa il furto.

Per loro scatta subito la denuncia mentre il bottino del valore di 120 euro, parzialmente invendibile, è restituito al supermercato.