Due sorelle complici all'Ovs: denunciate per tentato furto

COMO - Sabato all'Ovs di via Giulio Cesare due sorelle albanesi di 16 e 21 anni hanno cercato di impossessarsi di qualche capo di abbigliamento e di qualche prodotto di cosmesi. Sono state però fermate dall'addetto alla sicurezza e denunciate dalla Polizia

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Di complicità tra le due sorelle ce n'era fin troppa: due albanesi, nei giorni scorsi sono state denunciate per tentato furto all'Ovs di via Giulio Cesare.

E' accaduto nel tardo pomeriggio quando B.G. di 21 anni e la sorella R.G. di 16 si sono recate all'esercizio commerciale. Dopo aver fatto un giro dando un'occhiata qua e là ai prodotti in vendita, la più grande è entrata nel camerino: e senza sapere di essere stata notata dall'addetto alla sicurezza, è uscita soltanto con le metà degli indumenti provati. Poi le due sono andate nel reparto profumeria dove hanno plrevato alcune matite da trucco.

Si sono poi dirette all'uscita senza pagare, ma a quel punto hanno fatto scattare le barriere antitaccheggio. Le due sorelle, fermate dal personale dell'Ovs, sono state raggiunte dalla Volante della Polizia. In un primo momento hanno raccontato di avere acquistato gli oggetti all'Ovs di Grandate, dove sarebbero state in mattinata con i genitori. La scusa era buona: purtroppo non potevano sapere che alcuni articoli sono in vendita soltanto nel punto di via Giulio Cesare.

Messe alle strette, non hanno potuto fare altro che confessare il loro tentativo di furto. Sono state accompagnate in Questura e, alla presenza dei genitori, denunciate a piede libero.