Due colpi di fucile alla moglie durante il litigio: lei è grave all'ospedale

PIGRA - Una domenica mattina con un risveglio violento: un uomo di 54 anni, dopo aver violentemente litigato con la moglie, ha imbracciato il fucile a pallini e l'ha colpita. La donna è stata trasportata all'ospedale di Bergamo, lui al carcere Bassone di Como.

Prima una violenta discussione, poi due colpi di fucile a pallini. La donna in gravi condizioni all'ospedale di Bergamo, lui è stato portato dai Carabinieri al carcere Bassone di Como.

Si è risvegliato così ieri mattina il piccolo Comune di Pigra, qualche centinaio di abitanti, verso le 8.30. Non si conoscono ancora i motivi del litigio dalla coppia: ma quel che è certo è che la discussione è presto degenerata. L'uomo, 54 anni, ha imbracciato il fucile a pallini e ha colpito la moglie alla gamba e alla schiena.

Il figlio e la mamma della donna hanno cercato di intervenire per difenderla, poi sono arrivati i Carabinieri della stazione di Menaggio e i volontari del 118 con l'elisoccorso. La donna, in gravi condizioni ma sembra non in pericolo di vita, è stata trasportata all'ospedale di Bergamo. Figlio e mamma, rimasti feriti mentre cercavano di bloccare l'uomo, sono finiti all'ospedale Sant'Anna di como.

L'uomo, invece, è salito in auto con i Carabinieri. La destinazione è stata quella del carcere Bassone di Como dove è stato messo a disposizione dell'autorità giudiziaria. Il fucile utilizzato, invece, è sotto sequestro.