Donna rapinata davanti al supermercato, extracomunitario arrestato

COMO - Si è arrabbiato quando la donna, dopo aver finito la spesa sabato mattina, si è rifiutata di lasciargli l'euro del carrello: l'extracomunitario, se n'è impossessato, ha mollato un pugno in faccia al titolare dell'Ld Market ed è fuggito. E' stato arrestato poco più tardi nei pressi del cimitero.

La donna che si rifiuta di dargli l'euro davanti al supermercato lo fa imbufalire: si appropria del carrello, la insulta e poi molla uno sganassono al titolare dell'esercizio commerciale intervenuto per difendere la signora. L'extracomunitario, alla fine, è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato.

L'episodio è avvenuto nella mattinata di sabato quando A.R., un extracomunitario pluripregiudicato di 32 anni chiede l'euro alla signora che ha appena finito di fare la spesa. Di fronte al rifiuto della donna, lui con violenza afferra il carrello e lo scaglia contro le auto in sosta. Scena non passata inosservata a titolare dell'Ld Market, usciro per aiutare la donna, ma subito colpito al volto con un pugno.

Immediata la telefonata alla Questura che ha inviato una Volante sul posto: gli agenti, dopo aver chiesto la descrizione dell'individuo, lo hanno rintracciato nei pressi del cimitero. Lui ha tentato di fuggire, ma è stato fermato grazie all'intervento di una seconda pattuglia. Ancora non contento, ha inveito contro gli agenti e li ha minacciati, ma è stato immobilizzato e portato in Questura. Per lui l'arresto con l'accusa di rapina impropria, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni lievi.