Donna del Brunei fermata alla frontiera di Brogeda con 173 mila euro non dichiarati

COMO - Il gruppo Guardia di Finanza Ponte Chiasso ha fermato una Mercedes S350 su cui viaggiava una donna di 60 anni proveniente dal Sultanato del Brunei. All'ingresso in Italia non ha dichiarato i 173 mila euro custoditi nella sua borsa. I finanzieri ne hanno sequestrati 81.650.

Ha cercato di superare la frontiera con 173 mila euro, non dichiarati, nella sua borsa. Una donna di 60 anni, residente nel Brunei, è stata fermata dai militari del gruppo Guardia di Finanza Ponte Chiasso..

Quando le hanno chiesto se aveva qualcosa da dichiarare al suo ingresso in Italia, lei ha detto di no. Non le hanno creduto. Hanno fatto accostare la Mercedes S350 presa a noleggio da altri connazionali del Sultanato del Brunei, e hanno proceduto con il controllo.

Le Fiamme Gialle non hanno fatto molta fatica: i soldi erano custoditi in tre busto da 50 mila euro l'una (tutte in banconote da 500 euro), più altre 23.420 euro in banconote di taglio vario.

La normativa prevede che si possa trasportare, senza l'obbligo di dichiarazione, fino a 9.999 euro. I finanzieri hanno pertanto sequestrato il 50% dell'importo in eccesso, ovvero 81.650 euro, in attesa che il Ministero dell'Economia decida qual è la sanzione da applicare, che può variare dal 30 al 50% della somma trasportata in eccesso.