Con Cantù la prima Coppa Italia di calcio a 5 per disabili intellettivi e relazionali

CANTU' - Grazie all'imponente organizzazione e alla disponibilità dell'oratorio Santi Michele e Biagio, Briantea84 è riuscita a organizzare per questo weekend la prima edizione della Coppa Italia di calcio a 5 per disabili intellettivi e relazionali. I match a Lazzate.

Una macchina organizzativa imponente si è messa in moto per la prima edizione della Coppa Italia di calcio a 5 Fisdir. Un evento che vede la collaborazione tra Briantea84 e Sporting 4E di Milano, sotto l’egida della Federazione italiana sport disabilità intellettivo relazionale. Sarà la nuovissima Lazzate Sports Arena a ospitare l’evento, nel weekend dell’11-12 aprile: 21 squadre partecipanti, provenienti da tutta Italia, per un totale di 163 atleti e 40 persone di staff al seguito. Un grande dispiegamento di mezzi e di persone coinvolte, una rete di collaboratori che renderanno questi due giorni un’esperienza indimenticabile, non solo da punto di vista sportivo.

Innanzitutto, gran parte delle persone partecipanti dormiranno all’oratorio Santi Michele e Biagio di Cantù, grazie alla fornitura di 140 brandine messe a disposizione dalla Protezione civile di Milano. I pasti – sempre per oltre 200 persone – saranno cucinati dai volontari dell’associazione Francesco Paganoni di Cantù, mentre la logistica è affidata a 23 scout della sezione canturina, affiancati dallo staff del settore Calcio di Briantea84.

Le gare, giocate sui tre campi dell’avveniristico impianto di Lazzate (tra cui il famoso “glass Floor”, l’unico campo di vetro al mondo che è aperto al pubblico), porteranno in scena le formazioni di livello Preagonistico, Promozionale, Avviamento e Base. Lo schema è quello dei gironi, divisi per livello, con semifinali sabato pomeriggio dalle 16.30 e finali la domenica mattina dalle 9.00 alle 12.00 circa. Le premiazioni sono previste domenica alle 15.30 all’oratorio Santi Michele e Biagio di Cantù.