Bregnano: cocaina nella stufa, due persone in manette

BREGNANO - I Carabinieri della stazione di Cermenate mercoledì hanno arrestato un marocchino di 28 anni e la convivente italiana di 42. Custodivano in una stufa a pellet 35 grammi di cocaina oltre al necessario per il confezionamento della droga

Quell'insolito viavai dall'abitazione di Bregnano aveva destato fin troppi sospetti. Prima tra i residenti e poi tra i Carabinieri. Mercoledì la conferma: i militari della stazione di Cermenate hanno arrestato un marocchino di 28 anni e la sua convivente di 42 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Dopo avere monitorato per un po' i movimenti intorno all'abitazione di via I Maggio, infatti, gli uomini dell'Arma sono riusciti a sorprendere il nordafricano durante la cessione di una dose di cocaina.

A quel punto i controlli sono stati estesi all'appartamento con il coinvolgimento del Nucleo Cinofili di Casatenovo. I cani, dal fiuto infallibile, hanno fatto la loro parte: nella stufa a pellet sono stati scovati 35 grammi di cocaina oltre al bilancino di precisione e al materiale per il confezionamento della droga. In casa anche 5 mila euro in contanti, considerati frutto dell'attività di spaccio.

Il marocchino e la sua convivente sono stati accompagnati al Bassone e messi a disposizione dell'autorità giudiziaria.