Ai finanzieri: "Sono un ambulante". Ma vende droga, lo arrestano subito

CANTU' - Un premio per l'originalità della risposta lo merita davvero. Ai finanzieri si è qualificato come commerciante ambulante, ma è un pusher. Trovato in possesso di 60 grammi di cocaina, oltre al bilancino di precisione e a 8.500 euro, è finito al Bassone di Como.

Fermato dalla Guardia di Finanza per un controllo, il marocchino ha dichiarato di essere un venditore ambulante. E, tutto sommato, aveva anche ragione: la droga si vende proprio così. Vista la tipologia della sua merce, però, è stato inevitabilmente arrestato.

Il controllo è scattato giovedì scorso. I finanzieri, insospettiti dal modo di fare dell'uomo, lo hanno fermato per un controllo. Dopo aver notato il suo nervosismo hanno optato per una perquisizione domiciliare insieme ad Haila, l'infallibile cane antidroga. E, anche stavolta, la bravura dell'animale è stata confermata: in pochi istanti sono stati trovati 60 grammi di cocaina nascosti in garage (per un valore di circa 20 mila euro), il bilancino di precisione, banconote per un importo complessivo di 8.500 euro e 12 telefoni cellulari.

In più, curiosamente, anche un'agenda: serviva al marocchino per annotarsi tutti i guadagni, circa mezzo milione di euro. L'extracomunitario è stato portato al Bassone di Como e messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.