Arrestata per rapina: voleva una bottiglia di limoncello

LECCO - Una donna di 38 anni è stata arrestata venerdì dalla Volante della Polizia di Stato con l'accusa di rapina impropria. Ha preso una bottiglia di limoncello al supermercato senza pagarla e ha spintonato l'addetto alla sicurezza. Il giudice l'ha poi condannata

Macché colpo milionario che può cambiare la vita. La donna arrestata dalla Polizia a Lecco, nel tardo pomeriggio di venerdì scorso, dovrà rispondere sì di rapina. Per una bottiglia di limoncello del valore di una quindicina di euro.

Roba da matti. Eppure la donna, un'italiana di 38 anni, è andata al supermercato Simply di vicolo San Giacomo senza la volontà di uscire passando dalle casse. Una volta presa la bottiglia di limoncello, ha cercato di allontanarsi velocemente.

E' stata però notata dall'addetto alla sicurezza, che le ha chiesto di fermarsi in attesa dell'arrivo delle forze dell'ordine. Una volta scoperta, la donna ha peggiorato la situazione: responsabile di furto, ha avuto la pessima idea di spintonare l'addetto alla sicurezza. Il reato si è così trasformato in rapina impropria, avendo usato violenza nel tentativo di guadagnare la via di fuga.

Gli  agenti della Volante, sulla base della descrizione della donna, si sono messi immediatamente alla sua ricerca per le vie del centro cittadino. L'hanno rintracciata poco dopo in largo Europa e arrestata. Il giudice, su richiesta delle parti, ha stabilito la pena di 8 mesi di reclusione e 200 euro di multa.