Inaugurata Agrinatura, l'Expo delle terre lariane

ERBA - In concomitanza con l'Esposizione Universale ieri a Lariofiere è stata inaugurata l'edizione numero 14 di Agrinatura. Una sorta di Expo delle terre lariane, patrocinata da Expo 2015, che fino a domenica sera mette al centro dell'attenzione la filiera agroalimentare e zootecnica italiana.

Taglio del nastro speciale per la 14^ edizione di “Agrinatura”, che quest’anno ha aperto i battenti ieri, venerdì 1 maggio, data dell’inaugurazione ufficiale dell’Esposizione Universale di Milano, e si prolungherà fino a domenica sera, in una tre giorni dedicata alla filiera agroalimentare e zootecnica italiana, con un focus sulla valorizzazione della biodiversità e sulle opportunità legate al turismo rurale.

Grazie alla concomitanza privilegiata con l’evento mondiale 2015, Agrinatura offrirà ai suoi visitatori la possibilità di assistere a collegamenti in diretta con i migliori spettacoli di Expo e con alcuni “fuori Salone”, fra i quali la “Turandot” di Puccini, che andrà in scena venerdì primo maggio in Duomo e sarà riproposta in tempo reale sul maxischermo del centro espositivo Lariofiere.

“Agrinatura - The Rural Expo”, promossa da Regione Lombardia, dalle Camere di Commercio di Como e Lecco, da Sistema Como 2015 ed EcoSmartLand in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato, il FAI, Confagricoltura, Coldiretti, Cia, il Consorzio Agrario di Como, Lecco e Sondrio, il Parchi Regionali Valle Lambro e Spina Verde, il Parco Lago Segrino, l’Autorità di Bacino e la Riserva Naturale Lago di Montorfano, potrà contare quest’anno sul patrocinio di Expo Milano 2015 e del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Novità assoluta di questa edizione sarà la “Tavola Lombarda”, un progetto che mira al recupero e alla valorizzazione delle tradizioni gastronomiche delle diverse province che, pur all’interno di una comune identità regionale, affondano le proprie radici in una cucina unica ed irripetibile: dai pizzoccheri valtellinesi ai tortelli di zucca mantovani, dal risotto alla milanese ai casoncelli alla bergamasca o alla bresciana, la Lombardia si esprime attraverso modelli gastronomici inscindibili dalla storia dei territori e dei popoli che li abitano. 

La 14^ edizione di Agrinatura si configura dunque, tramite il coinvolgimento diretto di Consorzi di Tutela, operatori del settore alberghiero e della ristorazione, produttori, nutrizionisti, dietologi, filosofi dei nuovi modelli alimentari, cuochi, turisti e amanti dei piaceri della tavola, come declinazione regionale di Expo, anche in virtù della sua capacità di indagare il sistema cibo in tutti i suoi aspetti: durante i tre giorni del Salone saranno proposte best practice e degustazioni aperte al pubblico, che consentiranno ai visitatori di approfondire la loro conoscenza delle eccellenze agroalimentari e delle tipicità territoriali. Cuore pulsante della filiera alimentare, rappresentata nella sua totalità, saranno le aziende agricole, che durante Agrinatura avranno l’occasione di farsi conoscere, promuovere e vendere i loro prodotti e, infine, allacciare nuove relazioni commerciali con soggetti privati e istituzionali: in particolare, il Salone intende promuovere la materia prima d’eccellenza e l’economia del territorio, favorendo l’incontro fra i piccoli produttori e le aziende di trasformazione, i ristoratori e le catene della grande distribuzione. 

Alle stesse finalità di integrazione fra i diversi attori della filiera si ispira il “Tavolo della Convivialità”, uno spazio circolare che, rappresentazione fisica di una rete collaborativa, ospiterà show-cooking, degustazioni, laboratori, seminari e presentazioni a cura delle aziende agricole e di trasformazione italiane; durante le tre giornate di Agrinatura, i piccoli produttori della filiera illustreranno le caratteristiche peculiari dei loro prodotti (olio, vino, salumi, formaggi, legumi, verdure e ortaggi, marmellate, confetture, dolci e frutta), i processi artigianali e industriali che interessano le materie prime e, infine, racconteranno tramite slide e filmati la loro attività. In quest’area troveranno spazio le ricette tematiche delle dodici province lombarde, che i visitatori potranno selezionare insieme agli ingredienti necessari alla realizzazione del piatto finale. 

Attraverso la “Degustazione su tagliere dell’agricoltura nazionale”, il “Tavolo della Convivialità” abbraccia simbolicamente tutta la penisola, proponendo ai visitatori un percorso sensoriale che, partendo dai prodotti tipici delle regioni settentrionali, attraversa il Centro per poi approdare alle eccellenze agroalimentari del Mezzogiorno. Oltre al comparto alimentare, particolare attenzione sarà riservata alla valorizzazione del patrimonio naturalistico, che vedrà la partecipazione di Comuni, Parchi, Riserve Naturali, Comunità Montane, Consorzi di Tutela e Associazioni a carattere ambientale: in sinergia con tali partner saranno organizzati laboratori di educazione alimentare finalizzati all’adozione di stili di vita sani e rispettosi dei valori ecologici, laboratori incentrati sul tema della biodiversità ambientale e, infine, presentazioni di progetti di sviluppo ecosostenibile e tutela ambientale.

L’attenzione alla biodiversità, tema caro a Expo 2015, interesserà il filone agroalimentare come quello naturalistico: insieme a piante e fiori, saranno esposte ad Agrinatura numerose varietà faunistiche, che spazieranno dagli animali da pascolo a quelli da cortile, con una significativa rappresentanza delle specie autoctone. Agrinatura, di particolare richiamo non solo per i professionisti ma anche per gli hobbisti agricoli, svilupperà quest’anno il tema dell’orto, grazie alla collaborazione di relatori esperti che illustreranno al pubblico le tecniche di giardinaggio, il ciclo delle colture e la loro stagionalità, i tempi della semina e della raccolta e, infine, elargiranno consigli personalizzati per le singole esigenze. 

Nella sezione dedicata alla natura sarà riproposto qualche contenuto di “Percorsi d’acqua”, la mostra-convegno inaugurata lo scorso ottobre a Lariofiere e incentrata sull’universo idrico a 360°: da fonte di energia a risorsa per l’agricoltura, da ingrediente imprescindibile di una cucina sana ad alleato dello sport, del tempo libero e del benessere fisico e spirituale, l’acqua sarà analizzata nelle sue molteplici funzioni e aree di impiego attraverso un iter conoscitivo fatto di pannelli fotografici, filmati e incontri a tema. 

Trait d’union fra la 14^ edizione di Agrinatura e l’Expo di Milano sarà infine la spinosa questione dello spreco alimentare, al quale vengono contrapposte una cultura del consumo sostenibile e l’adozione di tecniche agricole non invasive nei confronti di un ecosistema già provato dal disboscamento incontrollato e da errate consuetudini che, negli anni, hanno causato il progressivo impoverimento dei terreni.